EUROCLOR 90/200 (Acido tricloroisocianurico in pastiglie 90% cloro attivo ,senza collanti)

69,67

KG 10

Descrizione

CARATTERISTICHE GENERALI

L’acido tricloroisocianurico è indicato dal Ministero della Salute, nell’Accordo tra Stato e Regioni del 16/01/03, quale
disinfettante per l’acqua di piscina.
EUROCLOR 90/200 è un composto in pastiglioni da 200 g che si utilizza per clorare in continuo l’acqua di piscina
quando non si fa uso di pompe dosatrici. I pastiglioni possono essere posti negli skimmer nella vasca di compenso o in
appositi dosatori a lambimento. L’acido tricloroisocianurico libera acido ipocloroso per la clorazione dell’acqua e acido
isocianurico che funziona da stabilizzante nelle piscine scoperte per la decomposizione del cloro causata dai raggi
ultravioletti. Per questo si usa particolarmente per le piscine scoperte.
Le pastiglie sono di fabbricazione Europea ad alta purezza totalmente esenti da leganti insolubili.
CONDIZIONI DI IMPIEGO

Aggiustare il pH a 7.4-7.5. Introdurre i pastiglioni negli skimmer nella vasca di compenso a seconda delle dimensioni
della piscina.  Il dosaggio giornaliero per piscine frequentate è di 2-3 g/m3. Questo determina un consumo settimanale di 15-20 g/m3.
La velocità di dissoluzione dei pastiglioni dipende dalla velocità di lambimento dell’acqua sui pastiglioni. Normalmente
per una piscina di 100 m3 occorrono 7-9 pastiglioni da 200 g alla settimana. Controllare il livello di cloro libero in piscina e
mantenerlo a 1.3-1.7 mg/l (test DPD n°1). Il livello di cloro libero viene controllato regolando il flusso nel dosatore a
lambimento o regolando il numero di pastiglie negli skimmer o nella vasca di compenso. Aumentare o diminuire il
dosaggio in funzione dell’utilizzo della piscina. Nel caso di uso di dosatori a lambimento riempire il dosatore e regolare il
flusso con centralina o manualmente in funzione della dimensione della piscina e del numero di pastiglioni posti nel
dosatore. L’acido tricloroisocianurico tende ad abbassare il pH dell’acqua di piscina che va tenuto nei limiti di 7.3-7.5 con
eventuali aggiunte di CONTROL SU o in continuo con SDL 30. In alcuni casi l’aggiustamento diviene automatico per
l’immissione di acqua fresca durante i controlavaggi quando l’acqua di immissione presenta alcalinità e pH alti. La
regolazione del pH dipende dall’ alcalinità dell’acqua di immissione.
Tenere sotto controllo il livello di acido isocianurico liberato dal prodotto. Non superare il valore di 40-50 mg/l (livello
ottimale 25-30 mg/l). In caso aumentasse il tenore di acido isocianurico, effettuare maggiori ripristini d’acqua o clorare
alternativamente con ipoclorito di calcio. Per questo sistemare negli skimmer i pastiglioni di ipoclorito di calcio a lenta
dissoluzione IPOSTICK. Oppure immettere le pastiglie di ipoclorito di calcio PURAKLOR HP 75/200 nella vasca di compenso. I dosaggi di ipoclorito di calcio vanno considerati di 1-2 pastiglie in più per 100 m3 alla settimana rispetto al
consumo di EUROCLOR 90/200 che vanno a sostituire. Non mettere EUROCLOR 90/200 e IPOSTICK nello stesso
skimmer.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “EUROCLOR 90/200 (Acido tricloroisocianurico in pastiglie 90% cloro attivo ,senza collanti)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *